Ad
Ad
Ad
Biologia

Quando il cane diventò il miglior amico dell’uomo – Le origini e il processo della domesticazione canina

Pinterest LinkedIn Tumblr

Quando il cane diventò il miglior amico dell’uomo – Le origini e il processo della domesticazione canina

Dal 30 settembre al 4 ottobre si è svolta Arkeostoriae – archeologia e narrazioni, un festival organizzato dal CEiC – Istituto di studi storici e antropologici/Ong Unesco col supporto della Regione Campania, di Scabec, del Comune di Ischia e vari enti. La rassegna ha proposto approfondimenti a tema culturale ed archeologico a fine divulgativo ed esperienze multidisciplinari.

La prima proposta ha previsto una diretta sulla pagina Facebook dal titolo “Quando il cane diventò il miglior amico dell’uomo – Le origini e il processo della domesticazione canina”. A conduzione della live la curatrice della rassegna, Alessandra Vuoso, che ha intervistato Mia Canestrini, una zoologa e censitrice del lupo presso l’ISPRA oltre che autrice del libro La ragazza dei lupi e conduttrice radiotelevisiva, e Rosario Balestrieri, naturalista ornitologo nonché presidente di ARDEA, associazione per la ricerca, la divulgazione e l’educazione ambientale.

La domesticazione, intesa come un processo  messo in atto dall’uomo per propri scopi, risale alla preistoria e si presuppone sia proprio il cane ad essere stato il primo animale coinvolto in un processo simile. Non si concorda sui tempi e sui luoghi di origine dell’addomesticazione del lupo nel mondo della scienza, ma il legame dell’uomo a questo processo è ben radicato. Nonostante tutto, il lupo è l’unico antenato del cane e le teorie che spiegano la sua domesticazione sono diverse. La sua origine risale probabilmente al 14.000 a.C e si associa ad un abbandono della vita indipendente dall’uomo.

Si ritiene che i lupi si siano trovati nei pressi di accampamenti umani per cui hanno avuto un cambio di abitudini, soprattutto riguardo l’approvvigionamento di cibo, che divenne molto meno difficile. Tuttavia, questo nuovo stile di vita meno dedito alla caccia per sopravvivenza portò ad una serie di cambiamenti sia dal punto di vista anatomico e fisiologico che dal punto di vista sociale.

cane domesticazione
La locandina del webinar “Quando il cane diventò il miglior amico dell’uomo – Le origini e il processo della domesticazione canina”

Uno studio pubblicato su PNAS dimostra l’evoluzione dei muscoli facciali nei cani, rispetto al lupo, in virtù di un’efficace comunicazione con l’uomo. Per determinare il modellamento dei muscoli facciali sono stati condotti studi comparativi di dissezioni facciali per lupo grigio (Canis lupis) e cane domestico (Canis Familiaris), insieme ad analisi quantitative della frequenza ed intensità dei movimenti facciali durante un’interazione sociale con l’uomo. Si denota uniformità riguardo la muscolatura facciale del lupo e del cane che differisce solo nei pressi degli occhi. Le differenza anatomiche sono state corrisposte all’analisi comportamentale dei movimenti facciali tramite intensità e frequenza dei movimenti stessi. Sono maggiori i movimenti comunicativi nei pressi delle sopracciglia nei cani rispetto ai lupi. Negli esseri umani, i movimenti delle sopracciglia sembrano essere particolarmente rilevanti per aumentare la percezione delle parole e agiscono come indicatori di ricezione del discorso da parte dell’animale.

Nel complesso, i dati suggeriscono che la selezione durante le interazioni sociali può creare pressioni selettive sull’anatomia del muscolo facciale nei cani come risultato di un adattamento in funzione della comunicazione con l’uomo. Probabilmente, la differenza anatomica riflette le differenze comportamentali tra cani e lupi dove i primi tendono ad avere una comunicazione maggiore. Ciò apre ulteriori questioni interessanti per la ricerca poiché questo tipo di studi si potrebbe effettuare sulla domesticazione di gatti o cavalli o si potrebbe valutare le differenze nelle varie razze di cane in termini di pressione selettiva.

 

Kaminski J, Waller BM, Diogo R, Hartstone-Rose A, Burrows AM. Evolution of facial muscle anatomy in dogs. Proc Natl Acad Sci U S A. 2019 Jul 16;116(29):14677-14681. doi: 10.1073/pnas.1820653116. Epub 2019 Jun 17. PMID: 31209036; PMCID: PMC6642381.

Canis lupus. Foto di Jim Peaco, ritagliata da ZeWrestler, in pubblico dominio

Write A Comment